2 Maggio 2020

Carissimi Cittadine/i

I casi accertati COVID-19 di Pagazzano, sono 12, di cui 2 deceduti, e ad oggi abbiamo 5 persone in quarantena fiduciaria.

Rinnovo la mia vicinanza alle persone che hanno perso i loro cari.

La situazione è in via di miglioramento, ma questo NON significa liberi tutti.

Dal 4 maggio, inizieremo una nuova fase, in cui allenteremo le misure restrittive con gradualità, ma dovremo rispettare le indicazioni con buon senso e senso di responsabilità per poter ritrovare la nostra normalità, senza vanificare gli sforzi e i sacrifici fatti fino ad oggi

Ecco le principali regole che saranno in vigore dal 4 maggio al 17 maggio

- CIMITERO: resta chiuso, come da circolare del Ministero della Salute;

- PARCHI: restano chiusi;

- PIAZZOLA ECOLOGICA: proseguiranno le aperture straordinarie per smaltire solo alcune categorie, non sarà possibile conferire i rifiuti del ritiro porta a porta. Vi comunicheremo la prossima apertura.

- CASETTA DELL’ACQUA: Cogeide ci ha comunicato che dopo il 4 Maggio riaprirà progressivamente tutte le casette di distribuzione; sarà data comunicazione quando avverrà per la casetta posta nel Comune;

- MERCATO: rimane sospeso perché al momento non è possibile garantire le condizioni di sicurezza previste dall’ordinanza regionale;

- UFFICI COMUNALI: restano accessibili solo su appuntamento 0363.814629.

L’accesso del pubblico sarà limitato ai seguenti servizi (sempre previo contatto telefonico): STATO CIVILE PER DENUNCE di legge, quali: MORTE, AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO FUNEBRE E AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE, REGISTRAZIONE NUOVI NATI, UFFICIO CIMITERIALE PER ASSEGNAZIONE DI SEPOLTURA E AUTORIZZAZIONE APERTURA TOMBA DI FAMIGLIA.

DAL LUNEDI' AL VENERDI' dalle ore 9.00 alle ore 12:00.

I matrimoni e le unioni civili e le cittadinanze riprenderanno da lunedì 4 maggio nel rispetto dei divieti di assembramento e delle distanze.

RICORDIAMO INOLTRE CHE

  • Sono consentiti solo ed esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute. Si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti, purché vengano rispettate le norme igienico-sanitarie (vietati assembramenti, obbligo distanziamento e DPI). Continuerà ad essere necessaria l'autocertificazione.
  • È consentito svolgere individualmente attività sportiva o motoria nel rispetto delle distanze (2 metri per l'attività sportiva, 1 metro per le altre attività). Un adulto potrà fare attività sportiva accompagnando un minore.
  • sono consentite le cerimonie funebri, all’aperto, con l’esclusiva partecipazione di congiunti fino ad un massimo di 15 persone.
  • Aperti tutti gli esercizi di commercio al dettaglio già previsti dal precedente DPCM, con aggiunta di fiori, piante, semi e fertilizzanti (questa norma andrà integrata con quanto sarà previsto da Regione nei prossimi giorni).
  • Resta consentita la consegna a domicilio e dal 4 maggio è autorizzata anche la ristorazione con ASPORTO, fermi restando gli obblighi di distanza e protezione, evitando assembramenti fuori dai locali.
  • Gli esercizi commerciali che possono restare aperti devono assicurare, oltre alla distanza interpersonale di un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario all'acquisto dei beni. Si raccomanda l'applicazione delle misure adottate fino ad oggi (gel mani igienizzante e mascherine, guanti per acquisto di prodotti alimentari).
  • Si riparte con il comparto manifatturiero, edilizia e cantieri, commercio all'ingrosso funzionale a queste filiere, il cui codice ATECO rientra negli allegati del DPCM.
  • Sono consentite le vendite di alimentari e prodotti di prima necessità. Restano autorizzate le vendite al dettaglio tramite internet, telefono, corrispondenza, con relative consegne a domicilio dei prodotti.
  • È vietato spostarsi in una Regione diversa, tranne che per comprovate esigenze lavorative, di urgenza, di salute, sempre con autocertificazione. In ogni caso è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
  • I soggetti con febbre (maggiore di 37.5°) devono rimanere a casa.
  • È fatto divieto assoluto di spostarsi dalla propria abitazione per i positivi Covid e per chi è in quarantena.
  • È vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici e privati.
  • Restano sospesi eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina.
  • Sono sospese le manifestazioni organizzate, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura con la presenza di pubblico sia pubbliche che PRIVATE (anche nelle abitazioni private).
  • Sono chiuse sale giochi, sale scommesse e sale bingo.
  • Sono sospese le cerimonie civili e religiose.
  • Restano chiuse tutte le scuole e università (continua l’attività formativa a distanza), compresi i servizi educativi dell'infanzia.
  • Rimangono sospese le attività di palestre, centri sportivi, centri benessere, piscine e similari.
  • Restano sospese le attività commerciali al dettaglio.
  • Restano sospese le attività inerenti servizi alla persona (parrucchieri, barbieri, estetisti).
  • Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione.

Ogni altra decisione di competenza locale verrà presa alla luce delle disposizioni regionali e del DPCM del 26 aprile.

Ringrazio tutti per l’attenzione e per il senso civico fin qui dimostrato, con l’auspicio che il rispetto delle regole, in questa fase cruciale, continui ad essere attuato per la tutela di tutti noi.

Il Vostro sindaco